WWF: Giornata delle Oasi

Fenicotteri © Fabio Cianchi - WWF Italia

Domenica 19 Maggio il World Wide Fund for Nature, meglio noto come WWF, ha festeggiato la Giornata delle OasiQuesto evento annuale, che ha offerto accesso e attività gratuite lungo tutta la nostra penisola, ci ricorda la grande importanza che le Oasi hanno per proteggere la Bellezza dell’ecosistema del nostro paese.

fenicotteri_diacciabotrona__fabio_cianchi1_59836
Fenicotteri © Fabio Cianchi - WWF Italia

Quando ci viene chiesto di pensare alla natura sono innumerevoli le immagini che a ciascuno di noi vengono in mente: che si tratti di una foresta di alberi secolari popolata da scoiattoli o di un ruscello con colorati pesci e libellule sul pelo dell’acqua, di un tramonto in riva al mare, o anche solo del parchetto vicino a casa gremito da voci allegre di bambini, sono tutte immagini suggestive, ma che sono anche uniche per un Pianeta: il nostro.

La biodiversità della Terra non è solamente un motivo di meraviglia e stupore, ma è anche un elemento vitale per la nostra salute e la nostra sopravvivenza eppure viene ancora troppo spesso sottovalutato.

La missione del WWF è “costruire un futuro in cui l’umanità possa vivere in armonia con la natura” tutelando l’Uomo anche dai danni che può fare lui stesso e lo fa in Italia dal 1966.

In oltre mezzo secolo questa organizzazione si è occupata di difendere, proteggere ed aiutare i sistemi naturali presenti sul nostro territorio nazionale ed ha fatto davvero molto: ha salvato specie a rischio, come il lupo o il cervo sardo, creato un ambiente adatto alla nidificazione di uccelli in difficoltà nel mediterraneo, come il falco pescatore o la cicogna bianca, solo per citarne alcuni e si occupa giornalmente di difendere e tutelare i nostri territori naturali troppo spesso abbandonati all’incuria e trattati senza rispetto.

Consideriamo che dei Global 200, ovvero le aree del Pianeta stabilite dal WWF in cui è più urgente intervenire, ben due si trovano in Italia: Le Alpi e il Mediterraneo.

Grazie al WWF nel nostro paese abbiamo oggi 35.000 ettari di verde in più di 100 Oasi sparse per tutta l’Italia, 500.000 cittadini visitatori sensibilizzati e aiutati a comprendere l’importanza che la natura ha per la sopravvivenza di tutti, un lavoro per 150 tra dipendenti e giovani cooperative. E per fare tutto questo ben l’85% dei fondi viene da donazioni di soci aziende o privati individui.

Questo ci insegna davvero che la tutela della nostra Bella Italia non è solo affare della politica, ma prima di tutto impegno e responsabilità di ciascuno di noi.